Risarcimento incidente stradale: a chi spetta e come si calcola

In caso di incidente stradale, sono innumerevoli le domande che sorgono nella mente delle persone coinvolte. A chi spetta il risarcimento incidente stradale? Come si calcola? Il calcolo da chi deve essere effettuato? Cerchiamo di rispondere insieme, una vera e proprio guida sul risarcimento che speriamo possa esservi utile.

Risarcimento incidente stradale: spetta al responsabile

A seguito di un incidente stradale, la prima cosa che deve essere chiara è di quale guidatore coinvolto sia stata la colpa. Questo perché è colui che ha causato l’incidente, che ne è quindi il diretto responsabile, il soggetto che deve necessariamente farsi carico dei danni.

Solitamente per capire chi sia il responsabile di un incidente non è necessario far scendere in campo le forze dell’ordine. Il responsabile sa infatti di aver commesso un errore alla guida della sua vettura. Può capitare però che le versioni dei soggetti coinvolti non siano identiche e che sorgano delle discussioni. In questo caso le forze dell’ordine sono necessarie. Arriveranno sul posto, effettueranno accertamenti e rilevazioni, e prenderanno la loro decisione.

Spesso capita che le versioni non siano identiche, semplicemente perché in realtà la colpa è di tutti i soggetti coinvolti. In questo caso ovviamente il risarcimento andrà in base alla percentuale di colpa.

Risarcimento incidente stradale: non viene pagato direttamente dal responsabile

Anche se è vero che il risarcimento dell’incidente spetta al responsabile, è vero anche che non sarà lui a dover aprire in modo diretto il portafoglio per pagare i danni, bensì la sua compagnia assicurativa. L’iter è il seguente:

  • La compagnia assicurativa di colui che ha subito l’incidente chiede i danni alla compagnia dell’assicurato, che fa un offerta.
  • Se l’offerta viene accettata si passa al risarcimento.
  • In caso contrario, sarà necessario cercar di negoziare oppure andare per via giudiziale.

Come si calcola il risarcimento incidente stradale?

Il danno che deve essere risarcito è composto da molte variabili. C’è infatti il danno al mezzo, i danni provocati alle persone presenti nelle altre vetture, i danni provocati alle persone presenti sulle propria automobile. I danni alle persone inoltre possono essere di vario genere. Ci sono infatti i danni economici relativi a tutte le spese che è stato necessario sostenere proprio a causa dell’incidente nonché il mancato guadagno derivante dai giorni di lavoro che sono stati persin. Senza dimenticare poi i danni biologici ovviamente, temporanei e permanenti che siano.

Per quelli permanenti, si parla di punti di invalidità e sono disponibili delle tabelle ben precise su cui fare affidamento per il calcolo del risarcimento incidente stradale. Queste tabelle in realtà però non sono affatto di semplice interpretazione, e proprio per questo motivo si consiglia di solito a coloro che hanno subito danni di questa tipologia di fare sempre affidamento su dei professionisti del settore, esperti nell’infortunistica stradale.

Esperti di infortunistica stradale per la gestione del sinistro

Avere a disposizione degli esperti di infortunistica stradale è importante non solo per avere un calcolo quanto più preciso possibile del danno e per capire quindi quale sia l’offerta da accettare e quali quelle invece da considerarsi come del tutto ridicole, ma anche per poter gestire al meglio tutto l’iter.

L’iter per l’ottenimento del risarcimento è complesso e, come abbiamo prima affermato, può anche concludersi in tribunale. Inoltre è un iter piuttosto lungo. Facendo affidamento su degli esperti del settore si ha la possibilità di semplificare, evitando di commettere errori di alcun genere, e anche ovviamente di velocizzarlo notevolmente.

Comments

comments

Lascia un commento