Rc moto e motorini: come funzionano

Le assicurazioni Rc moto e motorini sono obbligatorie per legge e servono a risarcisce i danni causati a terze parti dalla circolazione dei veicoli su strada (istituita con legge 24/12/1969 n.990, pubblicata sulla G.U. Del 3/1/1970). Senza questo tipo di assicurazione, infatti, i danni dovrebbero essere pagati da chi li ha provocati (Informazioni più dettagliate sono disponibili sulla pagina assicurazioni moto di preventiviassicurazioni).

Pressoché la totalità delle polizze Rc moto e motorini utilizza il meccanismo del Bonus-Malus, ovvero un meccanismo di gestione della storia assicurativa di un guidatore, che prevede un bonus, (nessuna penalizzazione e mantenimento dell’automatica riduzione di una classe di merito), se non si provocano incidenti per un anno, ed un malus (aumento di 3 classi di merito per ogni incidente provocato in un anno).

Oggigiorno è molto facile richiedere un preventivo di un’assicurazione moto, ad esempio utilizzando siti di comparazione di preventivi come questo. Le tariffe vengono calcolate secondo una serie di parametri, come l’età del richiedente, il sesso, la provincia di residenza. A seconda del tipo di moto, cilindrata, marca, modello, varierà il massimale che la compagnia paga e più alto sarà il massimale, maggiore sarà il costo dell’assicurazione. Per ridurre il costo dell’assicurazione si può agire anche sulla franchigia, cioè quella parte di danno (fissa o in percentuale) che l’assicurato decide di corrispondere personalmente.

In sede di preventivo assicurativo sarà utile prevedere se si necessitano di eventuali estensioni di copertura, come quella da danni causati da furto e incendio o da danni cosiddetti propri ossia subiti dal proprio veicolo durante la circolazione su strada, legati ad esempio al ribaltamento o a collisioni dopo un’uscita di strada. In questi casi bisognerà estendere la copertura assicurativa e sottoscrivere una polizza assicurativa ad hoc. Se, invece, si è maggiormente interessati ad un uso saltuario della moto (brevi periodi dell’anno o brevi percorrenze), si potrebbe prendere in considerazione anche la sottoscrizione di polizze moto e motorino temporanee o assicurazioni chilometriche.

Comments

comments

Lascia un commento