La richiesta codice fiscale nel passaggio di proprietà dell’auto

Il passaggio di proprietà

Quando si fa il passaggio di proprietà per vendere o comprare un’automobile ci si può rivolgere a una scuola guida o all’ACI. Affidandosi a loro, le parti devono solo portare i documenti (c’è la richiesta codice fiscale, documento d’identità di compratore e venditore, documenti dell’auto) e lasciare che la scuola guida o l’Aci si occupino di fare i conti, comprensivi di marche da bollo, tasse e altre voci. Questo servizio non è gratuito, ma può costare dagli ottanta ai cento euro.

Come risparmiare

Per evitare di spendere queste somme, il venditore deve andare al Comune o alla circoscrizione o alla delegazione, per validare la firma presente sugli atti di vendita. Presentata l’autenticazione al compratore, questi deve andare al PRA per completare il passaggio di proprietà, per cui servono i documenti dell’auto e del venditore (richiesta codice fiscale e carta d’identità), una o due marche da bollo, del valore rispettivo di circa 16 e 0,50 euro.

Anche il compratore deve portare dei documenti: c’è la richiesta codice fiscale (in fotocopia), due copie della carta d’identità, una copia della carta di circolazione e il modello TT2119 (reperibile al PRA), compilato con tutti i suoi dati anagrafici e quelli tecnici dell’auto in trattativa.

Comments

comments

Lascia un commento